Sabati di respiro: per un week end di svago accessibile a tutti i bambini!

Ogni settimana, volontari dell’Associazione DONO organizzano un pomeriggio di gioco e animazione per tutti i bambini con disabilità del territorio, accompagnati da educatori specializzati. Per continuare a farlo hanno bisogno del tuo supporto!

Associazione DONO

10 €

Finanziati

2000 €

Obiettivo

1

Sostenitori

- 15

Giorni

1%

Supporta il progetto

Vedi le ricompense
title_link

Al sabato basta compiti! La storia di Sofia

Sofia ha 8 anni e frequenta la terza elementare a Uggiate Trevano. Andare a scuola le piace, e molto, ma dopo ben cinque giorni di interrogazioni, verifiche e compiti, non aspetta altro che arrivi il sabato per fare una cosa sola: divertirsi e stare in compagnia! 

 

Eppure, negli anni passati Sofia i suoi genitori hanno avuto difficoltà a trovare un'attività che leipotesse svolgere per svagarsi e stare in compagnia nel week end. Un luogo strutturato per poterla accogliere secondo le sue esigenze. Questo perché Sofia è una bambina in sedia a rotelle, con bisogni di assistenza che per le proposte ludiche del territorio era difficile soddisfare.  

 

Per fortuna, da quando la mamma e il papà di Sofia hanno scoperto l’esistenza del progetto "sabati di respiro", non è più così! Per tutto l’anno, da settembre a luglio, Sofia passa il sabato da noi. Così può passare la giornata insieme a suoi coetanei. Può partecipare a giochi e animazioni, sia di gruppo che individuali, pensati appositamente in modo che siano accessibili a tutti, anche a lei. Può far merenda e pranzo in compagnia. Può essere seguita da educatori e volontari che si impegnano per creare un ambiente caldo e accogliente dove lei si possa sentire a casa.

 

Grazie ai sabati di respiro, Sofia si diverte ed è felice, e può passare un sabato insieme ai suoi coetanei. Senza che la carrozzina sia un ostacolo ai suoi bisogni e diritti, può prendere una boccata d’aria da una lunga settimana di scuola!

 

Inoltre, in questo modo, i genitori di Sofia hanno un po’ di tempo libero, che possono usare per far la spesa, accompagnare la sorellina dal pediatra o prendersi qualche ora di relax. Entrambi sono sereni, perché Sofia è con professionisti e volontari che conoscono i suoi bisogni, in un ambiente protetto e familiare.

title_link

Il progetto "sabati di respiro"

I sabati di respiro sono un’esperienza ormai consolidata dell’associazione DONO. Siamo un gruppo di volontari del territorio, che dedicano il loro tempo per attività destinate a minori e adulti con disabilità. In maniera spontanea e gratuita, mettendoci impegno e passione.

 

Con i minori facciamo diverse attività. Giochiamo con i ragazzi e coadiuviamo gli educatori, prepariamo la merenda e il pranzo, ci occupiamo di tenere in ordine gli spazi e prepararli alle diverse attività , coinvolgiamo i genitori nel giocare e rapportarsi con i figli.

 

Donare è un gesto che ci sta a cuore, tanto che abbiamo inserirlo nel nome della nostra associazione! Chi dona fa bene due volte: a sé stesso e agli altri. Per questo, vogliamo darti una bella notizia: anche tu puoi farti (e fare del bene), anche tu puoi donare!

Come puoi aiutarci?

Se vuoi, puoi darci una mano e sostenerci. La tua donazione potrà trasformarsi in nuovi giochi per i nostri ragazzi, in materiale per le giornate di animazione, nell’affitto di un pulmino per fare la gita al lago. Che ne dici, vuoi regalare anche tu qualche ora di svago e divertimento a Sofia, e un po’ di tempo libero per i suoi genitori?

 

Dandoci il tuo supporto, potrai aiutarci ad affrontare queste piccole spese. Potrai fare del bene a tanti bimbi come Sofia.

 

Con una donazione puoi fare davvero la differenza! GRAZIE!!!

title_link

In cambio... un regalo per te!

E in più, poiché donare piace anche a noi, per ogni tua donazione riceverai in cambio un regalo

 

  • con una donazione di 10€, i "Dieci grammi di felicità";

 

  • con una donazione di 20€, saranno tuoi "Dieci grammi di felicità" e " Un briciolo di fortuna";

 

  • con una donazione di 30€ o più, per te "Dieci grammi di felicità", " Un briciolo di fortuna" e "Tanta prosperità"!

 

Chi siamo

L’associazione Dono, acronimo per Dare Nuove Opportunità all’Olgiatese, nasce il 17 gennaio 2013, su impulso di un appassionato gruppo di volontari ed operatori che collaborava da lunga data con il Consorzio dei Servizi Sociali dell'Olgiatese. Da allora, a innervarla è un contagioso spirito solidaristico e filantropico declinato nel desiderio di divenire, attraverso l’organizzazione d’iniziative, la raccolta di risorse umane ed economiche, la sensibilizzazione dell’opinione pubblica, una preziosa fonte di sostegno per tutte quelle attività svolte a favore dei bambini e delle famiglie, nonché di altri soggetti fragili, che abitano il territorio dell’Olgiatese. Come, prescritto all’articolo 3 dello Statuto, l’Associazione Dono «persegue lo scopo di prestare servizi nei confronti di disabili nonché di altri soggetti fragili, di qualunque condizione o sesso essi siano, o che si trovino in stato di svantaggio per condizioni fisiche, psichiche, economiche e sociali; l’Associazione intende altresì sensibilizzare la comunità rispetto alle problematiche della disabilità e, più in generale, della fragilità sociale» . I valori ai quali l’associazione Dono consacra la propria missione sono l’altruismo, la generosità, l’attenzione ai bisogni, ai desideri, ai sogni del prossimo; in particolare se il prossimo è un minore o versa in situazione di disabilità fisiche e intellettive, di fragilità relazionale e sociale. Valori che non si limita a professare, bensì incarna, vivifica, incorniciandoli in un orizzonte concreto, entro un principio di realtà che è la precondizione della loro efficacia nella quotidianità delle persone. Opera prevalentemente nel territorio dell’Olgiatese, a supporto delle iniziative promosse dal Consorzio dei Servizi Sociali dell'Olgiatese. Più segnatamente, per via d’iniziative, eventi, progetti, l’associazione intende supportare le attività dell’Area Disabili e dell’Area Minori e Famiglie del Consorzio Servizi Sociali dell’Olgiatese; realizzare attività che sorreggano i disabili (e le loro famiglie) e i minori (e le loro famiglie); promuovere attività che favoriscano il miglioramento della qualità della vita dei minori e dei disabili; perseguire attività complementari o funzionali, come per esempio la raccolta di fondi, alle molteplici finalità fin qui esposte.

Lorenzo Naso

09/12/2019

€ 10

Seleziona questa proposta

10€ o più

10 grammi di felicità

1 sostenitori

Inserisci l'importo

Seleziona questa proposta

20€ o più

10 grammi di felicità e un briciolo di fortuna

Inserisci l'importo

Seleziona questa proposta

30€ o più

10 grammi di felicità, un briciolo di fortuna e tanta prosperità

Inserisci l'importo